PROGETTI 

"La casa di Rico"

Casa e clima famigliare caldo e protettivo rappresentano elementi fondamentali per la qualità della vita di ogni singolo individuo ed ancor di più acquistano importanza per coloro che manifestano alcune fragilità.  Le mamme ospiti della “Casa dei Tigli” affrontano un primo periodo all’interno della comunità educativa dove vengono aiutate a recuperare le proprie competenze genitoriali e successivamente inserite in un percorso di semi-autonomia che le accompagnerà poi alla vera e propria autonomia con una normalità fatta di impegni e responsabilità.

"La casa di Gio"

Durante l’estate 2019 a seguito di una riorganizzazione interna degli spazi della Comunità, abbiamo ricavato un monolocale destinato all’avvio della semi-autonomia del nucleo mamma-bambino pur garantendo l’ambiente protetto. L’appartamento si trova infatti all’interno della struttura, ha accesso separato ed è la nuova realtà dove la mamma ha possibilità di riprendere la propria quotidianità.

Grazie al progetto “La casa ideale” di Leroy Merlin ed alla donazione ricevuta dall’Associazione no profit Luce Stabile, è stato possibile acquistare la cucina completa di elettrodomestici e tutti gli arredi necessari per rendere l’appartamento caldo ed accogliente  e che ha visto l’ingresso del primo nucleo in data 15 Aprile 2021.

"Psicomotricità"

La psicomotricità è una disciplina educativa, ri-educativa  e terapeutica che attraverso il gioco ed il movimento, aiuta ad acquisire maggior fiducia delle proprie capacità personali cercando di sviluppare un’ immagine ed un’identità positiva di se stessi. 

Utilizzando il proprio corpo infatti i bambini riescono a comprendere le proprie capacità, i propri limiti ma anche e soprattutto a vincere le proprie paure.

Un percorso questo che ha stimolato la crescita e lo sviluppo dei bambini che sono stati coinvolti in questo progetto.

Grazie alla preziosa collaborazione di Elena Moroni, titolare del ristorante “Capolinea Bistrot” di Brunate, nonchè Lady Chef dell’Associazione Cuochi di Como, è stato possibile organizzare un minicorso di cucina per la preparazione di alcuni semplici pasti.
Oltre alla materia prima, sono stati utilizzati anche piccoli elettrodomestici presenti ormai in quasi tutte le case e grandi alleati di ogni donna che decida di mettersi ai fornelli.
Il corso si è articolato in tre giornate formative dove sono stati trattati temi quali l’utilizzo delle erbe aromatiche per esaltare il sapore dei cibi, il recupero dello scarto delle verdure per la preparazione degli insaporitori, l’introduzione ai vari tagli di carne e la preparazione di diversi sughi per il condimento della pasta.
La partecipazione al corso è stata molto attiva ed entusiasmante, ed ha fatto emergere tra le mamme, in primis uno stato di curiosità e successivamente una forte spinta motivazionale grazie l’apprendimento di nuovi argomenti, sperimentando così anche la possibilità futura di vedersi occupate in un ambiente inerente il campo della ristorazione.
A conclusione del corso, è stato rilasciato a tutte le partecipanti un attestato di frequenza ed un piccolo manuale per poter continuare in autonomia tra le mura domestiche quanto sperimentato con entusiasmo in una cucina professionale.

preparazione ingredienti
lavorazione taglio carne

"Pet therapy"

Il progetto di  “Pet Therapy” nasce con lo scopo di valorizzare la relazione uomo-animale per il raggiungimento di obiettivi specifici che emergono dai bisogni dei soggetti protagonisti di questa attività.

Il contatto con un animale aiuta spesso a soddisfare certi bisogni quali affetto, sicurezza, relazioni interpersonali, e facilita il recupero di alcune abilità perdute.

Grazie alla pratica di questa attività, i bambini hanno avuto la possibilità di giocare esprimendo le proprie emozioni ed il proprio stato d’animo di quel particolare momento. E’ stata inoltre un’ulteriore occasione per interagire anche con altri soggetti aumentando le relazioni  e favorendo il processo di socializzazione.

"Acquaticità"

Grazie al progetto “Non solo sport” avanzato  dall’Associazione “Un Sorriso in Più” ed alla collaborazione con il  centro sportivo Wet-Life di Villa Guardia (Co), dal 2008 sono stati realizzati diversi progetti di “Attività motoria in acqua”, che hanno permesso sia ai bambini che agli adolescenti ospiti della comunità,  significativi incrementi della propria autostima grazie alla consapevolezza delle proprie abilità motorie e capacità relazionali.

Questo tipo di attività ha infatti contribuito ad  aumentare il livello di benessere di ogni singolo partecipante anche  attraverso l’integrazione sociale offerta dalle numerose occasioni di incontro e di relazione con gli altri coetanei.